Innovazioni e trend alla EuroTier di Hannover

Con 156.000 visitatori e 2.300 espositori provenienti da 49 nazioni la fiera tedesca si conferma evento zootecnico di livello mondiale. In mostra e premiate con medaglie d’oro e d’argento le più moderne tecnologie

Ad Hannover, dall’11 al 14 novembre, si è svolta la fiera EuroTier che ha ospitato più di 2.300 espositori provenienti da oltre 49 nazioni. Eurotier può venire considerato l’evento mondiale di punta per i professionisti della zootecnia, grazie anche ai 156.000 visitatori che, superando largamente le attese, hanno affollato i padiglioni espositivi, con ampi spazi riservati alle attrezzature e un fitto programma di convegni a carattere scientifico, tecnico ed economico.

L’associazione dei produttori suinicoli europei (Epp) in collaborazione con l’associazione tedesca (Zds), l’associazione agricola animale cinese (Caaa) e l’ente fiera ha organizzato uno speciale evento chiamato: “Evento Suinicolo Internazionale”: un interessante momento di confronto tra gli allevatori delle varie realtà suinicole europee e internazionali, con opportunità di paragonare i diversi modelli di allevamento e le diverse prospettive di investimenti e sviluppo.

Un intero padiglione è stato dedicato alle ultime innovazioni per l’allevamento dei suinetti. Questa area presentava ai visitatori le più moderne tecnologie in materia di utilizzazione efficiente delle risorse e di benessere animale, attraverso varie soluzioni costruttive, attrezzature e tipologie di pavimentazione. Particolare spazio è stato dedicato alla gestione alimentare, al controllo climatico, alla gestione dell’igiene e della salute degli animali.

Inoltre, come consuetudine, una commissione di esperti internazionali si è occupata di valutare 270 innovazioni pervenute a DLG (Deutsche Landwirtschafts-Gesellschaft / Società Tedesca per l’Agricoltura), ente organizzatore di EuroTier. Sono state premiate sei innovazioni con la medaglia d’oro, tre in ambito bovino e tre legate al settore suinicolo. Quindici sono state premiate con la medaglia d’argento.

Le medaglie d’oro

PEF-System della Big Dutchman Pig Equipment GmbH, (Vechta – Germania) è un sistema in grado di provocare l’apertura delle cellule della pianta del mais, rendendola adatta per l’alimentazione dei suini. Tecnologia importante dal momento che il suino, essendo un animale monogastrico, non è in grado di metabolizzare tutta una serie di potenziali sostanze nutritive che si trovano all’interno della fibra. Dealer per l’Italia delle tecnologie Big Dutchman è la società Gong srl di Ghedi (Bs).

Nel PEF-System, le componenti del silomais sono colpite da impulsi elettrici che determinano lisi cellulare e fuoriuscita del contenuto. Questo permette di includere il silomais nelle diete anche fino a valori del 15 %. Grazie all’apporto di una dieta più completa nell’alimentazione del suino, si gettano le premesse per un miglioramento della salute dell’animale. Oltre ai notevoli vantaggi economici, legati al risparmio sul costo della razione, la possibilità di impiegare l’intera pianta del mais permette di ottenere uno sfruttamento migliore della superficie agricola.

Porky´s Pick Up della Meier-Brakenber g GmbH & Co. (Extertal – Germania) è il primo carro semovente per il trasporto delle carcasse di maiali da ingrasso e scrofe. L’operatore è comodamente posizionato su una pedana agganciata al carrello e viene così evitato il contatto con la carcassa durante tutte le fasi di smaltimento, dal punto di ricezione fino al punto di smaltimento. Questo sistema innovativo protegge la salute dell’utilizzatore, soprattutto la schiena, consentendo anche uno smaltimento igienicamente ottimale degli animali.

L’azienda Schippers, con il suo HyCare ha presentato un concetto di stalla innovativo per gli animali prossimi al parto e l’allevamento degli animali giovani attraverso box parto trasportabili di nuova concezione. I box posizionati su fondi metallici trasportabili, sono composti da vasche in materiale plastico con pavimentazione confortevole, sul cui fondo si raccolgono i liquami.

Grazie a un sistema di trasporto automatico già utilizzato nel settore, il personale addetto alla stalla può muovere in qualsiasi momento i singoli box in apposite aree predisposte della stalla. Oltre alle zone dedicate già presenti in stalla, le scrofe possono disporre così di un’area parto appositamente allestita. A queste zone si può accedere comodamente senza ostacoli su tre lati permettendo anche di effettuare in tutta comodità le operazioni e i trattamenti richiesti per la cura degli animali.

I liquami che si raccolgono sul fondo delle vasche sono convogliati attraverso dei tubi di scarico in un deposito esterno. Anche la zona per la loro pulizia e disinfezione potrà essere all’esterno.

Il punto di forza del concetto innovativo proposto dall’azienda Schipper è proprio la combinazione di un sistema di trasporto automatico già presente e apprezzato nel settore, con un concetto di gestione della stalla con stabbioli per la nascita e l’allevamento di suinetti. Questa soluzione migliora l’igiene di stalla e preserva la salute degli animali semplificando e ottimizzando ulteriormente i processi di lavoro.

Le medaglie d’argento

Gelamin FaserGold di Gelamin - Gesellschaft (Wildeshausen – Germania) è un’innovativa fonte di fibre per suinetti, scrofe e suini da ingrasso, con vantaggi nutrizionali e dietetici. FaserGold si ottiene dalle bucce di soia che vengono lavorate attraverso un processo fisico brevettato. Si tratta, in particolare, di un trattamento meccanico in grado di aumentare la capacità delle particelle di legarsi con l’acqua così da migliorare la fermentazione nell’intestino crasso dei suini. FaserGold può quindi contribuire, con razioni ricche di energia, al mantenimento dei normali processi digestivi, migliorando la consistenza delle feci, con effetti positivi anche sul comportamento dell’animale.

Il pulitore per condotti di sfiato “Flexi” della Meier-Brakenberg (Extertal – Germania) consente per la prima volta un lavaggio ad alta pressione efficiente, intensivo e user-friendly di tutta la superficie del condotto di sfiato delle stalle, partendo dal pavimento e pùo essere applicato su una qualsiasi idropulitrice. La componente flessibile consente il passaggio attraverso le pale dei ventilatori e nel corso della pulizia l’unità di lavaggio viene tirata verso l’alto proteggendo così l’operatore. L’elevato grado di igiene garantito si abbina a ridotti costi di investimento, alta produttività, e sicurezza. Si ottiene inoltre una riduzione del consumo di corrente elettrica per le unità di sfiato pulite.

L’agitatore con regolazione del livello di Big Dutchman Pig Equipment GmbH (Vechta, - Germania) segna un ulteriore grande passo in avanti nello sviluppo degli agitatori con pale fisse sull’albero motore, attualmente in uso nei serbatoi di miscelazione dell’alimento per suini. Durante la miscelazione un galleggiante regola le pale, spostandosi in senso verticale sull’asse motore, e viene assicurata una miscelazione ottimale anche in presenza di piccole quantità di alimento all’interno del liquido. Al contempo, un’altezza di lavoro sempre corretta riduce notevolmente lo sporco nel serbatoio di miscelazione, evitando che l’agitatore spruzzi alimento verso l’alto, migliorando l’igiene complessiva del processo.

ConditWatch dell’Institut für Agrar- und Stadtökologische Projekte (IASP), Convia GmbH (Berlino – Germania), e di Agrar Handelspartner Woldegk GmbH (Woldegk – Germania) rappresenta un sistema innovativo per il monitoraggio delle condizioni corporee dei suini da ingrasso. Consente infatti di misurare il rapporto grasso-muscolatura tramite la bioimpedenziometria, un metodo di analisi già applicato sugli esseri umani che si realizza attraverso quattro sensori conduttivi a rulli, due per ciascun lato, adattabili e che scorrono sul corpo degli animali. Una volta stabilito il contatto con la superficie dell’animale, vengono inviati impulsi elettrici che attraversano il corpo dell’animale. Al ConditWhatch è collegato un rilevatore di pressione che misura il peso corporeo, calcolato tramite software sulla base delle dimensioni dell’animale e della bioimpedenza misurata. Grazie ad un sistema di riconoscimento RFID degli animali, è possibile una memorizzazione individuale dei dati per il singolo animale, con integrazione nei programmi di gestione già in uso. I valori misurati possono essere utilizzati per ottimizzare la gestione delle vendite dei maiali da ingrasso.

ARV-Klimacomputer di Möller GmbH, Diepholz, Germania, e Universität Bonn, Institut für Landtechnik, (Bonn, Germania) serve a ridurre lo stress da caldo e freddo nei suini da ingrasso, garantendo una temperatura gradevole per gli animali. Con questo sistema agli animali vengono offerti tre abbeveratoi con acqua a diverse temperature e la scelta dell’acqua con cui dissetarsi è indice del loro benessere. Se gli animali scelgono acqua temperata significa che si sentono bene, mentre la predilezione di acqua fredda è indice di stress da eccessivo calore. In base al comportamento degli animali, attraverso il computer del climatizzatore, è possibile attivare il raffrescamento o il riscaldamento dell’ambiente a seconda della necessità. Questa innovazione rappresenta una novità tecnica per la gestione automatica del microclima di stalla.

Tetto Rops-Fops ad abbassamento idraulico (tetto di sicurezza per conducente)” Thaler GmbH & Co. KG (Polling, Germania) “epsPlus (Easy Protection System Plus)” Weidemann GmbH (Diemelsee-Flechtdorf, Germania): grazie al tetto ad abbassamento idraulico, viene garantita la sicurezza del conducente durante il lavoro e non è più necessario smontare completamente la protezione quando occorre attraversare zone con punti ribassati. L’abbassamento si effettua con il mezzo fermo, utilizzando un comando di sicurezza attivato con due mani per poi tornare agevolmente nella posizione originaria dopo aver superato il punto ribassato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome