Pesche e nettarine, le varietà emergenti per rispondere alle esigenze di mercato

Caratteristiche agronomiche e organolettiche presentate in una serie di incontri

In un contesto di crisi strutturale del comparto agricolo e peschicolo in particolare, il rinnovo degli impianti con varietà rispondenti alle esigenze del mercato è un prerequisito che dovrà caratterizzare la peschicoltura del futuro. Allo scopo di fornire al settore tecnico e produttivo informazioni quanto più oggettive sulle novità varietali ad oggi disponibili, il Crpv ha organizzato nel 2013, in collaborazione con Astra Innovazione e Sviluppo, e con il patrocinio della Società di Ortofrutticoltura Italiana, varie mostre pomologiche nel territorio regionale a partire da giugno fino a metà settembre, che hanno visto il coinvolgimento delle principali zone peschicole regionali. In questi incontri si sono esposti, fornendo un quadro riassuntivo delle caratteristiche agronomiche e organolettiche, campioni di frutta provenienti principalmente dai campi di collezione varietale situati presso le istituzioni scientifiche e le aziende sperimentali facenti parte della rete nazionale coordinata dal Cra Frutticoltura di Roma (progetto Liste varietali Mipaaf-Regioni), con l'integrazione di novità fornite direttamente da vivaisti, Organizzazioni di Produttori o aziende private, ai quali va il nostro ringraziamento per la continua collaborazione.

Pesche a polpa gialla

Nel periodo precoce le varietà Pulchra* (-35 giorni rispetto a Big Top) e Bordò* (-27 gg), entrambe di origine italiana, appaiono le più interessanti e ben adattate alle nostre condizioni pedoclimatiche per sostituire il vecchio standard pomologico caratterizzato dalle oramai superate Maycrest* e Springcrest*; colore diffuso e buona sapore tradizionale (non subacido) sono caratteristiche comuni ad entrambe le varietà. Pulchra* si segnala per precocissima maturazione, elevata produttività, buon calibro per l'epoca (A-B), ed elevata aromaticità del frutto; Bordò* presenta calibro elevato (A-AA in impianti ben gestiti), forma rotonda con sovraccolore sul 100% del frutto, buona tenuta ed elevata produzione; la pianta è molto vigorosa e necessita di potatura verde, con buoni responsi su portinnesti a medio-bassa vigoria (Ishtara e Puebla). In epoca Springbelle molto interessante è la varietà Sugar Time* (-20 gg), produttiva, con frutti di elevata pezzatura (A-AA), bel colore e poco suscettibili a scatolato; il sapore è subacido non molto dolce soprattutto per raccolte anticipate. Buona la tenuta dei frutti in pianta. In epoca Big Top, matura Azurite* Monnoir*, produttiva, con frutti rotondi di buon calibro (AA-A), a buona tenuta in pianta e bella colorazione diffusa; il sapore è tradizionale tendente all'acidulo, soprattutto per raccolte anticipate. Circa 8-10 giorni dopo Big Top, matura Royal Summer* Zaimus*, varietà subacida, produttiva, di buon calibro (AA-A), con estesa colorazione rossa dell'epidermide. Buona la tenuta dei frutti, con bassa sensibilità della pianta a batteriosi (fattore positivo). Non anticipare la raccolta, per evitare la presenza di frutti a basso residuo secco rifrattometrico. In epoca Elegant Lady* (+18+20 gg Big Top) matura la cultivar italiana Lami* Dolza 3*, selezionata in Emilia-Romagna, per cui produttiva, di buon calibro (AA-A), e con frutti dal sapore subacido. Elevata l'estensione del sovraccolore rosso, non cupo. Nella seconda metà di agosto matura Royal Jim* Zaigadi* (+34 gg Big Top), con pianta a media vigoria, buona produzione per piante ben gestite, calibro elevato (AA+), ed ottima colorazione dei frutti; il sapore è tradizionale. In epoca tardivissima si segnala Corindon* Moniajune* (+50 gg Big Top), dal sapore subacido, con frutti di forma rotonda, ben sovracolorati, di buona pezzatura (AA-A).

Nettarine a polpa gialla

In questo comparto continua l'ampia diffusione di novità caratterizzate da frutti con caratteristiche molto simili a Big Top, con forma tendenzialmente sferica e simmetrica, sovraccolore esteso sull'80-100% della superficie, polpa croccante e consistente, sapore subacido (gusto dolce) e buona tenuta di maturazione in pianta. In epoca precoce si segnala Rebus 028*, che matura 3 giorni prima di Big Bang® Maillara*, con frutti molto sovracolorati, poco soggetti a scatolato e ruggoinosità, di sapore subacido; agronomicamente molto valida, presenta forma leggermente oblunga. Circa una settimana prima di Big Top matura Carene* 23-13-03* (-7 gg Big Top), molto produttiva e colorata, con frutti di forma rotonda ed elevata tenuta in pianta; il calibro è medio (A), poco modificabile con il diradamento anche intenso. Tra Big Top e Alitop* matura Rebus 038* (+5 Big Top), selezionata per l'elevata rusticità, la buona pezzatura e l'ottimo sapore dolce; da proporre nelle aree dove Big Top non produce costantemente; qualche giorno dopo matura Rebus 195* (+10 Big Top), molto produttiva, di elevato calibro (AA+), con forma leggermente oblunga. I frutti sono ben sovracolorati e non soggetti a rugginosità. Buono il sapore. Altra novità di origine locale è Gea* (+12 Big Top), ad elevata produzione e pezzatura del frutto (AA+), con sapore subacido molto apprezzato al panel test. Da verificare la suscettibilità a ruggine in alcune aree. Nella stessa epoca matura Romagna® Big*, diffusa abbondantemente nelle nostre aree in ragione delle pregevoli caratteristiche organolettiche dei frutti; buon sapore dolce e pezzatura sono i caratteri principali. Si segnala una pianta a media vigoria, con frutti rugginosi in alcune aree. In epoca Stark Red Gold si segnala Monrene* (+19 Big Top), produttiva, di medio calibro (A-AA), molto colorata e ad elevata tenuta in pianta; il sapore non è eccessivamente dolce. Nel periodo medio tardivo la varietà Romagna® Queen* (+29 gg Big Top) rimane un punto fermo per produttività costante e buon sapore; la forma è mediamente asimmetrica, con scatolato in alcune annate. Di nuova introduzione la varietà Dulcis* (+30 Big Top), selezionata in Italia per costanza produttiva, buon calibro (A-AA), colorazione diffusa e buon sapore dolce. La pianta è molto vigorosa e ciò può determinare presenza di frutti scatolati soprattutto nella fase di allevamento. Circa 45-50 giorni dopo Big Top matura Dulciva*, varietà produttiva, con pianta a vigoria medio-elevata; molto bella la colorazione dei frutti, che hanno pezzatura elevata (AA+), ottima tenuta in pianta e buon sapore dolce. Selezionata anche perché non mostra sensibilità della buccia a piogge nel periodo di pre raccolta, come purtroppo evidenziato da alcune varietà californiane diffuse nel recente passato. In epoca Dulciva* matura Febe*, anch'essa di origine italiana, di nuova introduzione ma interessante per produttività e buon sapore dolce; sono necessarie ulteriori verifiche per la sua validazione, anche se al momento il limite principale appare la sovracolorazione non troppo estesa. Nettarine a polpa bianca Come per le nettarine a polpa gialla anche per quelle a polpa bianca si sta delineando un calendario di varietà a gusto dolce. La più precoce è Turquoise® Monprime* (-19 gg Big Top), varietà con frutti attraenti per forma e colore, di ottimo sapore (la produttività è elevata). Una settimana prima di Big Top matura Romagna® Red*, che si segnala per produttività, colore diffuso ed ottimo sapore aromatico dei frutti. In epoca media matura Romagna® Bright* (+20 gg Big Top), produttiva, con frutti di grossa pezzatura (AA+), ben apprezzati al panel test seppur con sapore tradizionale tendente all'acidulo. In alternativa si segnala Romagna®Sweet* (+20 gg Big Top), con frutti a sapore dolci e ben sovracolorati. Altre novità di questo gruppo sono le varietà francesi Cristal® (+5 gg Big Top), Sandine® 22-01-02* (+12 gg Big Top) e Tourmaline® Montaline* (+44 gg Big Top), tutte a sapore dolce. Pesche bianche Le uniche varietà da segnalare come novità meritevoli di introduzione sono Maura® Zaifisan* (+6 gg Big Top) e Nathana® (+10 gg Big Top). La prima si segnala per elevata e costante produzione, con frutti rotondi estesamente sovracolorati di rosso; il sapore è tradizionale e aromatico. Buono il calibro (A-AA). Nathana® presenta buon calibro (A-AA), forma rotonda, buona produzione ed elevata tenuta in pianta (polpa tipo percoca); il sapore è subacido, non molto dolce e aromatico.

Allegati

Scarica il file: Pesche e nettarine, le varietà emergenti per rispondere alle esigenze di mercato
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome