Home Frutticoltura

Frutticoltura

robot

Ecco Sweeper, il robot raccoglitore che riconosce i peperoni maturi

Il prototipo sviluppato nell'ambito del progetto Horizon 2020 capisce quale frutto è maturo e lo raccoglie in soli 24 secondi. Quando sarà pienamente sviluppato, potrà raccogliere senza interruzioni, giorno e notte, riducendo gli sprechi, tagliando i costi di lavoro e proteggendo i coltivatori dalle fluttuazioni del mercato

Le nuove varietà di albicocche, pesche e nettarine del progetto Maspes

Il progetto sperimentale promosso dal Crpv e finanziato da alcune Organizzazioni di produttori e vivaisti – tra cui Geoplant Vivai – ha presentato le sue nuove varietà di albicocche Nirosa 1 e Nirosa 2

Fem, a Maso delle Part in mostra le innovazioni per la...

Difesa, sistemi produttivi, forme di allevamento, innovazione varietale, distribuzione ottimale degli agrofarmaci e diradamento delle chiome. Questi i temi principali della giornata organizzata dalla Fondazione Edmund Mach a Mezzolombardo per presentare i risultati delle delle sperimentazioni nella frutticoltura di fondovalle

Ciliegio, nuove prospettive per le reti antinsetto

Ciliegio in Trentino, coltura in diffusione. Le aziende sperimentali Fem aprono le porte: in vetrina nuove forme di allevamento, sistemi di copertura e portinnesti

Innovazione, per portarla in campo serve imparzialità

Sono indispensabili nuovi modi di diffondere conoscenze e pratiche colturali in grado di sostenere il reddito degli agricoltori, basate su dati e informazioni oggettivi, confermati dal vaglio di esperti terzi, e non lasciate a sensazioni o rapporti di fiducia interpersonali.

A Interpoma premiata la frutticoltura di precisione

Il sistema di misurazione del calibro dei frutti sviluppato da Horticultural Knowledge si è aggiudicato la seconda edizione dell'Interpoma Innovation camp

Uva da tavola, ecco come aumentare il potenziale produttivo

I mesi invernali sono molto importanti per le colture da frutto: tra fine novembre e i primi di febbraio si mettono le basi per la stagione successiva. Una delle variabili più determinanti è la temperatura. Se le ore di freddo non sono sufficienti, in primavera e in estate le piante non riusciranno a sviluppare tutto il loro potenziale. Ma il modo per scongiurare gli effetti negativi di un clima troppo mite esiste

Rettangolo

Red Globe

L’uva da tavola più adatta alla IV gamma? Red Globe

Secondo una ricerca condotta dal Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-Alimentari dell’Università di Bologna, Red Globe è la varietà che meglio si adatta alla IV gamma, perché si disidrata poco, ha una respirazione lenta, mantiene buona consistenza, ha un discreto tenore di zuccheri e un basso livello di acidi e non ha evidenziato comparsa di muffe e marciumi
uva

Uva da tavola, ecco le novità sul miglioramento genetico

Maggior resa, resistenza alle malattie, miglioramento delle caratteristiche estetiche e organolettiche, oltre alla capacità di sopportare meglio gli stress dovuti a manipolazione, stoccaggio e spedizione. Queste le principali direttrici lungo le quali si sviluppa la ricerca di nuove varietà di uva da tavola. Il punto sulla situazione sarà fatto durante l'ottavo simposio internazionale dell'uva da tavola. Ecco un'anticipazione
uva

Uva da tavola, innovazione unica via per il rilancio

Il professor Vittorino Novello, docente di Viticoltura alla Facoltà di Agraria dell’Università di Torino fa il punto sulla filiera italiana dell'uva da tavola e anticipa i temi principali che saranno trattati all’ottavo simposio internazionale in programma dall’1 al 7 ottobre in Puglia e Sicilia
meloni

Meloni, ozono efficace anche durante lo stoccaggio refrigerato

Ricerche condotte dall'Università della Tuscia hanno dimostrato che l’ozono gassoso svolge un’azione positiva sul controllo del rammollimento dei meloni durante la conservazione a 6 °C. Inoltre, il trattamento con ozono svolge un’azione sul controllo della crescita microbica dei mesofili totali
Uva

Uva da tavola, bisogna scommettere sulle nuove varietà

Da prima produttrice ed esportatrice al mondo di uva da tavola, nel giro di quindici anni l’Italia è scesa all’ottavo posto per volumi prodotti e al terzo per spedizioni oltreconfine. Le superfici coltivate si sono ridotte, mentre a livello globale il consumo è cresciuto. Le cause di questo declino sono molteplici, ma la resistenza degli imprenditori agricoli italiani all’introduzione di nuove cultivar è considerata da più voci la principale. E proprio di come fare per rilanciare questo importante comparto della frutticoltura made in Italy si parlerà durante l’ottavo simposio internazionale dell’uva da tavola in programma dall’1 al 7 ottobre in Puglia e Sicilia, le due regioni italiane più vocate a questa produzione
Nettarine

Nettarine, ecco le nuove varietà a gusto dolce

Una carrellata delle nuove cultivar di nettarine a polpa gialla con più zucchero e meno acidità, scelte tra quelle ritenute più promettenti per il mercato
fruttetovideo

Nova Agricoltura in Frutteto: il videoracconto della giornata

Tre minuti di immagini che condensano i più importanti concetti legati all'innovazione per la frutticoltura affrontati durante la manifestazione organizzata da Edagricole

Il convegno: tutte le facce dell’innovazione per il frutteto

Docenti universitari e tecnici di vari settori hanno illustrato gli strumenti tecnologici, le pratiche agronomiche e le possibilità di finanziamento per dare una svolta positiva alla frutticoltura italiana e accelerare un processo di innovazione ormai non più rimandabile

Nova Agricoltura in Frutteto, l’innovazione da cogliere

La giornata in campo a Zenzalino (Fe) ha evidenziato le caratteristiche che rendono un frutteto innovativo, sostenibile e redditizio
siccità

Allarme siccità, non c’è futuro senza un’irrigazione efficiente

La siccità sta mettendo in ginocchio l'agricoltura italiana: i raccolti sono a rischio a causa della scarsa piovosità e del caldo torrido. Per ridurre gli effetti del cambiamento climatico è importante praticare un'irrigazione efficiente con l'ausilio della tecnologia e dei dati resi disponibili dagli strumenti di rilevazione sempre più diffusi. Di questo si parlerà durante uno dei quattro laboratori in programma a Nova Agricoltura in Frutteto del 28 giugno
css.php