La doppia arma di Chimiberg contro peronospora e botrite

Prodotti di facile assorbimento, ad azione persistente nel tempo e dall’elevata flessibilità di impiego

Chimiberg (marchio di Diachem Spa), illustra ai partecipanti di Nova Agricoltura in Vigneto la sua linea di prodotti per il controllo di peronospora e botrite.

Contro la peronospora

chimibergCumeta Flow rappresenta da alcuni anni lo standard di riferimento tra le miscele antiperonosporiche che abbinano una sostanza attiva endoterapica, metalaxil-m 24 g/l, caratterizzato da elevata azione sistemica e rame da solfato tribasico 200g/l con efficace e persistente azione di copertura. Inoltre, sono presenti co-formulanti che contribuiscono alla stabilità delle proprietà chimico-fisiche del formulato esaltandone l’efficacia in campo.
Il Solfato tribasico di rame (TBCS) rappresenta il migliore partner sul mercato per metalaxil-m in quanto l’adeguato apporto di rame metallo per ettaro (800 g alla dose di etichetta), si adatta perfettamente all’intervallo tra gli interventi consigliabili per il metalaxil-m (sostanza attiva originale Syngenta), opportunamente dosato.
La qualità formulativa, che deriva dall’esperienza Diachem nel campo dei prodotti flowable (a base acqua), conferisce al Solfato tribasico di rame (TBCS) ottimo grado di copertura della vegetazione trattata ed elevata resistenza al dilavamento. Ciò consente di raggiungere i più alti livelli d’efficacia e di favorire l’equilibrio tra prontezza e persistenza d’azione proprio del TBCS, con l’adeguato rilascio nel tempo dello ione rameico e la migliore selettività sulla vegetazione trattata. L’etichetta presenta un’ampia flessibilità d’impiego: il numero di trattamenti varia da 2 a 4 in base alla coltura, con intervallo tra i trattamenti di 10-14 giorni, avendo cura di cadenzare gli interventi in funzione della pressione della malattia.
Su vite l’impiego è possibile fin dalla prefioritura per il più flessibile inserimento nelle varie strategie di difesa di tutti i principali comprensori viticoli; il posizionamento a inizio estate protegge le femminelle. Le taglie disponibili per l’impiego in agricoltura professionale sono il flacone da un litro e la tanica da 10 litri.

Contro la botrite

chimibergTarlys invece rappresenta la novità di Chimiberg per la lotta antibotritica. Si tratta di un fungicida autorizzato per l’impiego su vite da vino e da tavola a base di cyprodinil (300 g/l) che possiede rapidità di assorbimento e resistenza al dilavamento.
L’azione parzialmente sistemica della sostanza attiva, appartenente alla famiglia chimica delle anilinopirimidine, permette di interferire con la biosintesi degli amminoacidi andando a inibire la crescita del micelio sulla superficie dei grappoli. Rapidità di assorbimento e resistenza al dilavamento (grazie all’affinità per le cere), ne esaltano l’efficacia antibotritica. Il prodotto esercita anche un effetto di contenimento degli agenti dei marciumi secondari quali Aspergillus spp. e Penicillum spp. La taglia disponibile per l’impiego in agricoltura professionale è il flacone da un litro.


Per informazioni:
visita il sito di Chimiberg


In campo con Nova Agricoltura in Vingeto

Per saperne di più partecipa all’evento in campo organizzato da Edagricole in collaborazione con Crea Federunacoma. La manifestazione si terrà il 6 giugno all'azienda agricola sperimentale Crea - Centro di ricerca viticoltura ed enologia "Calle di Busco" a Spresiano (TV).

La doppia arma di Chimiberg contro peronospora e botrite - Ultima modifica: 2019-05-24T14:08:26+00:00 da nova Agricoltura

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome