Nova Agricoltura mais, grande successo per la prima edizione

Dal campo al caseificio passando dalla stalla. Tutte le innovazioni dedicate alla filiera agro-zootecnica del mais da trinciato raccontate alla giornata in campo targata Nova Agricoltura. Grande successo per la prima edizione che ha coinvolto 600 visitatori

«È stato molto interessante per noi assistere alla spiegazione e alla dimostrazione di tutte le innovazioni tecnologiche presentate oggi”. A parlare è Giuseppe Barone, docente dell’istituto Lazzaro Spallanzani di Castelfranco Emilia, in provincia di Modena. “Un’occasione per gli studenti del nostro istituto che, grazie alla conoscenza di questi nuovi strumenti, possono guardare con entusiasmo al mondo agro-zootecnico del futuro. Abbiamo inoltre trovato molto interessante partecipare al tour guidato che ha seguito un filo logico dal campo fino al caseificio, passando dalla stalla».
Questo uno dei tanti commenti positivi dei partecipanti alla prima edizione di Nova Agricoltura Filiera mais e Zootecnia di precisione, l’evento in campo organizzato da Edagricole in collaborazione con il Crea di Lodi che si è svolto presso la Cascina Baroncina del Centro di Ricerca Zootecnia e Acquacoltura di Lodi.

Più di 600 i visitatori che hanno partecipato attivamente alla manifestazione. Dalla visita al caseificio sperimentale dell’azienda, al tour guidato in campo, che ha visto la dimostrazione delle macchine per la raccolta e per la preparazione del terreno e la semina, la descrizione dei carri unifeed e dei dispositivi di precision livestock farming.
Sentito coinvolgimento anche durante la tavola rotonda “I punti critici della filiera del silomais, dal campo alla stalla al caseificio. La trinciatura, l’insilamento, l’alimentazione delle bovine, la qualità del latte, la caseificazione” che si è svolta nel pomeriggio, e che ha visto le relazioni degli esperti Giorgio Borreani del Dipartimento Disafa dell’Università di Torino, Stefano Berni, direttore del Consorzio del Grana Padano, Fabio Abeni ricercatore Crea Centro Zootecnia e Acquacoltura di Lodi, Andrea Galli, responsabile del Crea Centro Zootecnia e Acquacoltura di Lodi, e Giorgio Giraffa, responsabile del caseificio sperimentale della Cascina Baroncina.
Per gli approfondimenti non perdete i prossimi numeri delle riviste Terra e Vita e Informatore Zootecnico

Guarda il video della giornata girato con il drone

Clicca qui per scaricare le relazioni della tavola rotonda

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome