Acqua Campus, da sessant’anni polo di ricerca per l’irrigazione

irrigazione
Da Bologna a Metaponto la struttura del Canale Emiliano-Romagnolo lavora per migliorare l’efficacia e l’efficienza della pratica irrigua, diffondendo l’innovazione nell’irrigazione

Nel 2019 l’Acqua Campus del Cer (Consorzio di secondo grado per il canale Emiliano-Romagnolo) compie sessant’anni, un lungo periodo di ricerche tese a migliorare l’efficacia e l’efficienza dell'irrigazione.
Per questo l’Acqua Campus si configura ormai come una realtà consolidata, un polo all’avanguardia dedicato al trasferimento dell’innovazione alle imprese che operano in agricoltura.
Due sono le sue anime: ricerca e dimostrazione. Acqua Campus è costituito infatti da un moderno centro per le ricerche irrigue e un centro dimostrativo delle tecnologie di eccellenza per la distribuzione aziendale e consortile delle acque irrigue.
Le ricerche effettuate ad Acqua Campus tendono a individuare tutte le principali innovazioni che possono interessare i temi più sensibili dell’agricoltura irrigua moderna e futura come la fertirrigazione frazionata, il riuso delle acque, la fitodepurazione, l’uso di tecnologie come droni e satelliti, strategie irrigue e automazioni.

Risultati concreti e trasferibili in campo

irrigazione
Particolare di un impianto di irrigazione a goccia

I risultati raggiunti nel campo della fertirrigazione, dell’uso dei sensori e delle immagini raccolte da droni e satelliti, nel campo del risparmio idrico e delle strategie irrigue, così come nel riuso delle acque non sono temi astratti o futuribili, ma sono tutti già oggi applicabili nelle nostre aziende agricole. Ed è proprio questa la grande forza di Acqua Campus: guardare aventi ma con i piedi per terra proponendo soluzioni che possono essere trasferite rapidamente sul campo. Visitare il centro specializzato sull’irrigazione, permette ai visitatori di verificare immediatamente l’implementazione nelle proprie realtà delle novità presentate vedendone da subito i risultati in termini produttivi e ambientali.
Negli ultimi 3 anni quasi 2.000 persone hanno visitato Acqua Campus: moltissimi studenti italiani e stranieri di diverse Università, organi parlamentari, Associazioni per l’irrigazione di altri stati europei, Governi esteri, personale dell’amministrazione regionale, tecnici agricoli, Anbi e regionali, solo per citarne alcuni.

irrigazione
Un gocciolatore nel campo dimostrativo

L’interesse dimostrato da una così grande varietà di portatori di interesse, ha stimolato la crescita di Acqua Campus, che ha saputo uscire dai suoi confini e rappresentare l’efficienza irrigua in altri ambienti come al Macfrut di Rimini e nell’Azienda Pantanello dell’Alsia di Metaponto (Mt).

Agricoltura mediterranea

Acqua Campus, realtà affermata del Canale Emiliano Romagnolo, tradizionalmente orientata all’areale produttivo dei territori attraversati dal più lungo canale irriguo di Italia, ha porta il suo know how dimostrativo anche nel Metapontino, a favore degli agricoltori di tutto il sud Italia.
La struttura di Metaponto, che ha preso il nome di Acqua Campus Med, (il suffisso Med sta ad indicare la vocazione mediterranea della nascente struttura) è stata predisposta lo scorso grazie a un’iniziativa dell’Alsia in collaborazione, appunto, con il Cer (con il quale è stata stipulata una convenzione) e l’Anbi (Associazione nazionale delle bonifiche). Terra e Vita e il portale Nova Agricoltuta hanno curato gli aspetti relativi alla comunicazione degli eventi e alle prove effettuate. L’iniziativa è stata lanciata nel corso della prima edizione di Nova Agricoltura Irrigazione, giornata in campo che si è tenuta il 28 giugno nell’Azienda Pantanello, un momento importante per illustrare i metodi irrigui più efficaci e innovativi. In questo momento è allo studio la possibilità di ripetere l’iniziativa anche nel giugno prossimo.

Le prossime aperture al pubblico dell'area dimostrativa

Nel 2019 l’area dimostrativa delle tecnologie irrigue di Acqua Campus sarà aperta 11 volte secondo il calendario esposto sottostante:
- 29 marzo;
- 5 e 12 aprile;
- 17 e 31 maggio;
- 7 giugno;
- 13 e 27 settembre;
- 11 e 25 ottobre;
- 8 novembre.
L’area ricerche irrigue e l’area dimostrativa vengono messe a disposizione delle persone interessate su prenotazione anche in date differenti da quelle indicate. I ricercatori di Acqua Campus, inoltre, permettono di personalizzare la visita secondo le esigenze dei visitatori. Per prenotare una visita o un momento di formazione è necessario contattare Gioele Chiari al numero di telefono 349-7504961 o scrivere un’email indirizzata a: chiari@consorziocer.it.

 

Acqua Campus, da sessant’anni polo di ricerca per l’irrigazione - Ultima modifica: 2019-02-11T10:39:02+00:00 da Alessandro Maresca

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome